Roma, nuovo nome dalla Premier League: spunta Ndombele del Tottenham

Mourinho vorrebbe riavere un suo vecchio pupillo ai tempi di Londra e ha chiesto a Tiago Pinto di parlare con il Tottenham per Tanguy Ndombele. Il club inglese nel 2019 lo aveva acquistato dal Lione per 60 milioni di euro (superando proprio la concorrenza della Roma), ma il centrocampista non è ancora riuscito a dare il meglio e in questa stagione ha giocato appena 9 partite.

Embed from Getty Images

A confermare il difficile rapporto è stato lo stesso allenatore Antonio Conte, che ha dichiarato: “Ndombele? E’ un centrocampista, penso sia un centrocampista. Presto la stessa attenzione ad ognuno dei miei giocatori, in ogni singola sessione di allenamento presto la stessa attenzione ad ogni singolo giocatore. La mia concentrazione non è solo su 12, 13 o 14 giocatori, ma per l’intera squadra, e ci sono giocatori che capiscono prima, giocatori che capiscono molto bene e altri che necessitano più tempo o per i quali può diventare difficoltoso comprendere alcune situazioni“.

Sky Sports Uk rilancia il forte interessamento di José Mourinho per il centrocampista dotato di grande fisicità ma anche la giusta qualità per gestire il gioco nel reparto della Roma, anche se resta un’operazione difficile per tanti morivi: la valutazione del cartellino (30 milioni di euro), l’ingaggio (11 milioni di euro), il contratto con gli Spurs (in scadenza nel 2025) e la concorrenza della Juventus.

Ma Tiago Pinto ha dalla sua parte due alleati: Conte, il quale si libererebbe volentieri del giocatore e potrebbe agevolare la trattativa a facendo abbassare vertiginosamente i costi dell’operazione, e Mourinho, il quale potrebbe giocare un ruolo decisivo come fu per la trattativa Abraham con il Chelsea, il quale accettò persino un pagamento dilazionato negli anni (strategia non da scartare): le vie del mercato sono infinite.