Parma, Pedro dal 1′: in coppia con chi?

Per la Roma, trascorsi due giorni dalla partita contro lo Shakhtar Donetsk, oggi alle 15.00 arriva il momento della gara in trasferta con il Parma. Ieri in conferenza stampa Fonseca, per quest’appuntamento di campionato, ha anticipato uno dei giocatori che farà parte della formazione: Pedro. Il mister ha riconosciuto merito allo spagnolo sottolineando l’importante contributo che ha dato nel match di Europa League contro la squadra ucraina, nel corso del quale è stato autore dell’assist per il gol dell’1-0 di Pellegrini.

PEDRO E I NUMERI DELLA SUA STAGIONE

La stagione dell’ex giocatore di Barcellona e Chelsea è stata rosea fino allo stop che l’ha tenuto lontano dal campo dai primi di gennaio fino all’inizio di febbraio. Lo spagnolo, infatti, bloccato prima da un infortunio al bicipite femorale e rientrato nel derby, subito dopo è stato costretto a tornare ai box per un problema muscolare. Dal suo rientro ha macinato pochi minuti fino alla scorsa giornata di campionato contro il Genoa durante la quale ha giocato per 74’. Per passare poi dalla gara in Europa di giovedì scorso in cui è rimasto in campo per 62’. L’anno di Pedro, dunque, era partito nel migliore dei modi, giocando sempre al top e partecipando positivamente e attivamente alle sorti dei giallorossi. In serie A il numero 11 ha disputato 19 partite, realizzando 4 gol (Udinese andata e ritorno, Benevento e Fiorentina) con 3 assist. Anche in Europa League ha dato il proprio contributo sia nel corso del girone, che in entrambe le gare con il Braga (71’ all’andata e 77’ al ritorno) e per finire nell’ultima sfida con lo Shakhtar.

LA FORMAZIONE CONTRO IL PARMA

Per quanto riguarda la sfida di oggi al Tardini, tenuto conto dell’assenza di Mkhitaryan e data una maglia da titolare a Pedro, Fonseca dovrà decidere chi affiancare allo spagnolo, oltre a quale attaccante mettere davanti. Nel primo caso l’allenatore potrebbe scegliere tra Pellegrini ed El Shaarawy. A Genova Pedro aveva giocato in coppia con il calciatore ligure, mentre il numero 7 giallorosso era stato schierato a centrocampo. Fonseca, dunque, potrebbe optare per questa stessa opzione, già testata domenica scorsa. Per concludere a proposito della questione punta centrale, con il rientrante Dzeko, il tecnico portoghese dovrà fare un’altra scelta tra il bosniaco e Borja Majoral, protendendo magari per un’alternanza fra i due attaccanti tra primo e secondo tempo.