Zaniolo, controllo da Fink: slitta il rientro

Nicolò Zaniolo deve aspettare ancora per tornare in campo. Come riferisce il Corriere dello Sport, ieri il numero 22 giallorosso si è imbarcato su un volo privato per Innsbruck, dove è stato visitato dal professor Fink nella clinica Gelenkpunkt. Il ginocchio sta benissimo, ma quei 25 giorni di Covid hanno rallentato il recupero e gli manca un 10% di forza rispetto all’altro ginocchio che, come ha ribadito Fink, ha una forza disumana.

IL RECUPERO

Serviranno 3-4 settimane in più di allenamento tra palestra e campo per rinforzare il ginocchio operato ed equilibrarlo alla forza di quello destro. Il classe 1999 da oggi si aggregherà alla Roma Primavera e sosterrà degli allenamenti specifici per tre settimane. Potrebbe tornare in campo con la squadra di Alberto De Rossi: contro la Juventus Primavera il 1° maggio oppure una settimana dopo con la Spal Primavera. Poi sarà la volta buona per il definitivo ritorno in gruppo, ma a stagione praticamente finita. Al massimo Nicolò potrebbe giocare qualche spezzone di gara contro l’Inter (12 maggio) e lo Spezia (23 maggio), difficilmente potrà essere utilizzato per il derby della penultima giornata. Inevitabilmente non andrà all’Europeo, ma si concentrerà sulla preparazione estiva della Roma.