Roma sciupona e sfortunata, il Verona la beffa

Sconfitta amarissima per la Roma femminile di Betty Bavagnoli. Le giallorosse dominano nel gioco ma non riescono a concretizzare e vengono beffate dalle gialloblu che conquistano tre punti fondamentali per la corsa salvezza.

Le capitoline denunciano nuovamente i limiti emersi già nel corso della stagione e seppur prive della fantasista Manuela Giugliano, non riescono a scardinare la compatta difesa veronese. Tanti errori in rifinitura e finalizzazione mortificano il buon atteggiamento e l’impegno profuso.

Dominio sterile

Le ragazze di Betty Bavagnoli partono bene e tengono in mano il pallino ma il Verona si sa rendere pericoloso in ripartenza
Col passare dei minuti però la Roma prende decisamente in mano la gara: a centrocampo troneggia la Bernauer la cui prestazione spicca tanto per la sapiente regia quanto in interdizione, e dove non arriva la svizzera c’è Elena Linari in coppia con la Swaby a mortificare ogni tentativo del Verona di uscire dal guscio. Davanti molto attiva Paloma Lazaro, con Thomas e Bonfantini un pochino più in ombra.

La Roma attacca ma sciupa tanto, prima con Paloma Lazaro, poi con la Thomas che di testa non riescono ad insaccare da buona posizione, ancora un paio di conclusioni insidiose dalla distanza di Andressa e Ciccotti, sono il prodotto della pressione romanista che reclama anche per un paio di situazioni assai dubbie in area gialloblu, prima per una trattenuta sulla Thomas, poi per un fallo di mano non ravvisato dall’arbitro.

Roma beffata

Si ricomincia con la Roma che suona lo stesso spartito e va vicina al vantaggio con un calcio di punizione di Andressa che costringe Durante a rifugiarsi in calcio d’angolo.

Il Verona rompe per un attimo l’assedio e da un corner ingenuamente concesso da capitan Bartoli, arriva la beffa per le giallorosse con Sara Mella che calcia direttamente in porta, la parabola insidiosa sorprende Ceasar e si insacca per il vantaggio veneto.

Durante e la traversa salvano il Verona

La Bavagnoli spedisce in campo Serturini al posto della spenta Bonfantini. La Roma si scuote e va vicinissima al pari con Andressa che impegna ancora Durante. Ma il Verona è rinfrancato e serra ancor di più i ranghi, con la Roma che comunque spinge, crea tanto gioco ma, al solito, sciupa quanto di buono costruito. Altro cambio tra le fila giallorosse con Ciccotti che lascia il posto a Corelli, con Andressa che scala a centrocampo e Thomas che va ad affiancare Paloma Lazaro in attacco.

Sale in cattedra Francesca Durante che prima salva su Thomas e poi è quasi miracolosa sulla girata di testa della Lazaro sugli sviluppi del corner. Esce anche la stanca Bernauer per Severini. All’85’ gran conclusione della Serturini che si coordina benissimo in area gialloblu spedendo di poco sul fondo con la Durante che osserva e spera.

Poco dopo ancora Annamaria Serturini al 89′ coglie la traversa con una bella conclusione di destro che si stampa sulla traversa, mortificando ogni speranza romanista.