Roma-Manchester: notte di sogni, di coppe e di campioni

La Roma ha davanti a sé un’impresa che sembra impossibile. Ribaltare il 6-2 subito nella semifinale d’andata di Europa League contro il Manchester United all’Old Trafford è qualcosa di estremamente difficile. Servono 4 gol alla squadra di Paulo Fonseca, senza subirne, per raggiungere la finale di Danzica.

NOTTE DI SOGNI

Venti anni fa, il 6 maggio 2001, la Roma di Fabio Capello ha rimontato due gol alla Juventus e si è avvicinata al suo terzo scudetto. Decisive le reti di Nakata e Montella che hanno permesso ai giallorossi di pareggiare 2-2 a Torino e di vivere un sogno. Quello che sperano di vivere anche i capitolini questa sera all’Olimpico.

https://twitter.com/OfficialASRoma/status/1390225656991076352?s=20

DI COPPE E DI CAMPIONI

Le notti di sogni e di coppe, come reciterebbe Antonello Venditti, sono state poche per i colori giallorossi, ma vale comunque la pena ricordarle. Nel 1984 ci hanno pensato Pruzzo e Di Bartolomei a scrivere un pezzetto di storia romanista in campo europeo. Dopo la sconfitta per 2-0 in casa del Dundee United, i capitolini hanno vinto 3-0 all’Olimpico contro gli scozzesi e hanno raggiunto la finale di Coppa dei Campioni che si disputava proprio a Roma.

Embed from Getty Images

Nella storia giallorossa più recente c’è stata un’altra grande impresa in Champions League. La notte del 10 aprile 2018 rievoca un ricordo ancora molto vivo nella mente di ogni tifoso romanista. De Rossi e compagni erano chiamati a rimontare il 4-1 subìto al Camp Nou contro il Barcellona. La squadra di Eusebio Di Francesco ha chiuso il primo tempo avanti 1-0 con il gol di Dzeko. Nella ripresa, al 58′, è stato capitan De Rossi a siglare il 2-0 su calcio di rigore. La rete decisiva l’ha realizzata Manolas al minuto 82 portando la Roma sul 3-0. La “remuntada” è servita e i giallorossi raggiungono la semifinale di Champions dopo 34 anni.

Embed from Getty Images

In questa stagione il percorso in Europa League della Roma era stato quasi perfetto, fino alla semifinale d’andata contro lo United. I giallorossi sono riusciti a eliminare Braga, Shakhtar e Ajax, ma ora c’è il match più difficile. Questa sera la Roma si affida all’esperienza e alla qualità dei suoi campioni di oggi. Edin Dzeko, Chris Smalling e Lorenzo Pellegrini devono trascinare la squadra verso un’impresa quasi impossibile. Oltre a loro, ovviamente, servirà che ogni giocatore romanista dia quel qualcosa in più. Bisogna buttare il cuore oltre l’ostacolo, lottare su ogni pallone e rendere orgogliosi i tifosi della Roma.

Crediamoci, siamo la Roma!