Roma-Genoa: confronto ad alta velocità

Mancano poche ore al fischio d’inizio tra Roma e Genoa, nei vari confronti che ci saranno in campo tra giallorossi e rossoblù sorge spontaneo pensare a quello tra Karsdorp da un lato e Zappacosta dall’altro. Il giocatore del club ligure, fra l’altro, tornerà all’Olimpico da ex come altri suoi altri compagni di squadra (vedi Strootman e Destro). Fonseca dovrebbe decidere di lasciare in panchina Bruno Peres per dare spazio al numero 26, che nel frattempo sarebbe vicino al rinnovo di contratto fino al 2025, esattamente come quello appena firmato da Ibanez.

I NUMERI: RECORD DI ASSIST IN UNA STAGIONE COMUNQUE POSITIVA

Il giocatore olandese, dunque, torna in campo, dopo la panchina contro la Fiorentina. Al Franchi ha lasciato spazio a Bruno Peres, per fare il suo ingresso sul terreno di gioco soltanto a pochi minuti dalla fine del match. Oggi all’ora di pranzo potrebbe tornare titolare, così come lo era stato domenica scorsa nella sconfitta subita sempre in casa contro il Milan. Questa stagione per il terzino giallorosso è stata caratterizzata da numeri diversi e in contrasto tra loro: basti pensare al record di assist che sta collezionando, ben 5 in Serie A, su 22 partite giocate con 1 rete realizzata contro lo Spezia. Guardando i dati, l’ex Feyenoord è rimasto in campo fino al 90’ per 13 partite. In Europa League ha calcato il terreno verde 5 volte, partecipando a entrambe le gare contro il Braga che sono valse il passaggio del turno. L’olandese, però, ha preso parte alle gare più deludenti della Roma targata Fonseca di questa stagione: le sconfitte con Napoli, Atalanta, Lazio, Juventus e Milan, oltre ai pareggi con gli stessi rossoneri e con l’Inter. A prescindere da ciò, Karsdorp sarà chiamato a dare il suo contributo per confermare comunque una stagione che appare tutt’altro che negativa.

L’OLANDESE SFIDA UN EX GIALLOROSSO: ZAPPACOSTA

Dalle parti dei rossoblù, invece, a sfidare a viso aperto Karsdorp e compagni ci sarà Zappacosta, che del suo passato in giallorosso non avrà ricordi felicissimi per via del lungo periodo d’infortunio. La sfortuna che l’ha accompagnato nella sua parentesi nella Capitale, sembra essersi ripresentata a Genova: il difensore italiano, anche nella stagione in corso, ha vissuto un periodo difficile, visto che tra ottobre e dicembre è stato costretto a rimanere ai box. Nonostante il recente passato, in campionato ha giocato 14 partite mettendo a segno 2 gol e facendo 1 assist. Contro le grandi, insieme ai compagni di squadra, ha rimediato i pareggi con Lazio e Atalanta e contro il Napoli, partecipando sia alla pesante sconfitta per 6-0 che alla gara di ritorno vinta per 2-1. Oggi, però, tornerà a Roma, seguendo la scia del gol realizzato mercoledì scorso nel derby, terminato 1-1, e che potrebbe dargli morale tanto quanto la voglia di dimostrare alla sua ex squadra il proprio valore sfidando indirettamente l’avversario di reparto.