Roma, e se arrivasse Isco?

In questi primi giorni del capitolo Mourinho alla Roma si respira un’aria decisamente frizzante. Come se passasse inosservata la gara di stasera all’Olimpico per il ritorno della semifinale di Europa League contro gli inglesi del Manchester United, forti del 6-2 dell’andata. Alla Roma serve una vera impresa, recuperare quattro reti a qualsiasi avversario non è facile, figurarsi se poi si chiama Manchester United, squadra seconda in classifica nella Premier League dietro agli odiati cugini del Manchester City di Guardiola, che proprio martedì scorso hanno staccato il pass per la finale Champions League a Istanbul contro il Chelsea di Tuchel.

Intanto, in ottica calciomercato romanista spunta un nome nuovo per luglio, quello del giocatore spagnolo Francisco Romàn Alarcòn Suarez detto Isco, 29 anni centrocampista dei Galacticos del Real Madrid di Zidane e della Nazionale spagnola di Luis Enrique. Come riferisce Diariogol,  Isco è sul taccuino di Josè Mourinho e a 29 anni ha già vinto moltissimo nel Real Madrid. Il suo palmares parla di 2 campionati spagnoli, 1 coppa di Spagna, 2 Supercoppe di Spagna, 4 Champions League, 3 Supercoppe UEFA e 4 Mondiali per Club. Ad oggi, in 230 presenze al Real Madrid ha realizzato 34 reti.

Embed from Getty Images

Il costo del suo cartellino si aggira sui 28/30 milioni di euro e al momento l’unica squadra che si è fatta viva è il Siviglia di Monchi e Lopetegui, che però gioca al ribasso avendo offerto solo 15 milioni di euro.  Se il GM della Roma Tiago Pinto arrivasse ad una cifra ragionevole Florentino Perez, presidente dei Galacticos, potrebbe cedere e mandare Isco a Trigoria. L’ultima parola poi spetterebbe al giocatore spagnolo, il quale dovrebbe anche rivedere il suo lauto stipendio da 7 milioni netti a stagione che percepisce in Spagna.