Roma, decisa la zona del prossimo stadio

I Friedkin hanno deciso che lo stadio della Roma dovrà sorgere nell’area del Gazometro e dei Mercati Generali. L’impianto sarà con una capienza massima di 45.000 posti.  Come riferisce il quotidiano Il Tempo, lo stadio della Roma dovrebbe sorgere al posto della Città dei Giovani e indicativamente sarebbe così composto: la Curva Sud sul lato della Basilica di San Paolo, la Curva Nord sul lato Piramide, la Tribuna Monte Mario cambierebbe il nome in Tribuna Testaccio e la Tribuna Tevere invece in Tribuna Garbatella. 

Secondo la bozza di lavorazione si prevede di creare una piastra che vada a coprire il vallo ferroviario e che possa consentire l’accesso dal lato Garbatella. Ci sarebbe inoltre anche l’idea di creare un’ apposita stazione per i treni della Roma Lido che così andrebbe ad affiancarsi a quella già esistente della Metro B, con una contemporanea presenza di Metro B (con Piramide e Garbatella), Roma-Lido (con il capolinea di Piramide) e di Trenitalia (stazioni Ostiense e Trastevere dove fermano anche tutti i treni da Termini e da e per Fiumicino Aeroporto-Orte).  L’unico problema di tutte queste ipotesi è quello dello scontro con gli uffici del Comune di Roma che stanno per intraprendere una causa per danno erariale.