Roma, ancora nessuna vittoria contro le grandi

La Roma di Fonseca sabato affronterà la Juventus di Andrea Pirlo alle ore 18 all’ Allianz Stadium. Altro scontro diretto per la squadra di Fonseca che però dall’inizio di campionato non è mai riuscita a fare bottino pieno contro le grandi della serie A. Finora solo 3 punti raccolti in 6 partite,2 pareggi in casa contro Inter e Juventus e il pareggio a San Siro contro il Milan. Considerato che c’è tutto un girone di ritorno da giocare, ripercorriamo tutti insieme gli scontri diretti dell’andata di questo campionato di Serie A.

Tutti gli scontri diretti del girone di andata:

ROMA-JUVENTUS 2-2 (2^ giornata)

Dopo lo 0-0 all’esordio col Verona (risultato trasformato poi in 0-3 per via del caso Diawara), i giallorossi sfiorano il colpo all’Olimpico andando due volte in vantaggio con Veretout, grazie ad una bella azione di gioco e da un rigore trasformato proprio dal francese. È la doppietta di Cristiano Ronaldo però a salvare in bianconeri. Questo il primo punto della Roma di Fonseca contro una big, pari però che sta stretto visto che gli uomini di Pirlo hanno giocato in 10 per il doppio giallo di Rabiot e che la Roma ha sprecato tanto, anzi troppo, vista la mole di occasioni avute.

MILAN-ROMA 3-3 (5^ giornata)
Altro pareggio pirotecnico ricco di gol ed episodi. Sono i rossoneri però ad andare tre volte in vantaggio(doppio Ibra intervallato da Saelemaekers), ma la Roma riesce a recuperare sempre grazie ai gol di Dzeko, Veretout e Kumbulla. Punto che fa morale per gli uomini di Fonseca, bravi a reagire contro la capolista Milan.

NAPOLI-ROMA 4-0 (9^ giornata)
La prima sconfitta (eppure pesante) per gli uomini di Fonseca arriva al San Paolo. Tutto questo dopo la morte in settimana di Diego Armando Maradona, simbolo del Napoli e dell’Argentina. Successivamente poi lo stadio San Paolo verrà dedicato a lui. Magia di Insigne per il vantaggio, poi nella ripresa gli uomini di Gattuso vanno a segno Ruiz, Mertens e Politano. Roma che non entra mai in partita contro un Napoli che sembra andare molto più forte. Cominciano le prime critiche per l’allenatore portoghese.

ATALANTA-ROMA 4-1 (13^ giornata)
Seconda sconfitta contro una big per la Roma di Fonseca e ancora in trasferta. A Bergamo è Dzeko a illudere prima dell’intervallo, con la Roma che gioca un primo tempo praticamente perfetto andando anche vicino al doppio vantaggio.  Ma è nella ripresa che la squadra di Gasperini reagisce grazie ai gol di Zapata, Gosens, Muriel e uno scintillante Ilicic. Roma che esce ancora una volta sconfitta dal campo, stavolta però con un secondo tempo mai giocato.

ROMA-INTER 2-2 (17^ giornata)
L’anno nuovo parte subito con una grande per la squadra di Fonseca, che ancora una volta non riesce a battere una grande. Reduce da tre vittorie di fila, la   ospita i nerazzurri subito sorpresi da Pellegrini. Conte rimonta nella ripresa con Skriniar di testa  e un gran gol di Hakimi ribaltano il risultato ma è Mancini nel finale a salvare i giallorossi. Niente vittoria e niente aggancio al 2° posto all’Inter, vicino però sempre tre punti.

LAZIO-ROMA 3-0 (18^ giornata)
Cinque giorni dopo l’Inter, arriva il derby della capitale per la Roma che però ancora una volta raccoglie 0 punti dopo Napoli e Bergamo. La squadra di Inzaghi sblocca la partita con Immobile, è poi Luis Alberto a realizzare la doppietta che chiude la partita e condanna la squadra di Fonseca in un match dove i capitolini non sono mai davvero scesi in campo, rimediando una pessima figura in un match unico come solo il derby sa essere.

  • 0 vittorie
  • 3 pareggi
  • 3 sconfitte
  • 8 gol segnati
  • 18 gol subiti