Retroscena Shomurodov: dai rifiuti di contropartite ai “no” di Mou per i giovani

Agli occhi di Mourinho Bove e Zalewski non sono passati inosservati: il loro futuro non è ancora certo, però lo Special One ha sicuramente apprezzato entrambi. Riguardo a Bove, è emerso un retroscena di mercato: i rossoblù del Genoa, infatti, avevano provato a chiedere di inserire nella trattativa per Shomurodov proprio il cartellino del giovane giallorosso, ricevendo un no dal club capitolino e, soprattutto, dall’allenatore portoghese, il quale vorrebbe puntare molto sul ragazzo e non perderlo.

Riguardo invece a Zalewski, nonostante la folta concorrenza nel reparto avanzato, in questa fase di preparazione ha cercato di fare del suo meglio in qualunque momento venisse chiamato in causa per far vedere di quale pasta sia fatto.

Tornado alla trattativa per l’attaccante uzbeko, non ci sono stati rifuti solo da parte del club giallorosso: Pinto infatti aveva provato ad inserire anche uno tra Pedro, Diawara e Carles Perez per far abbassare il prezzo del cartellino della punta genoana.

 

Preziosi e il ds Marroccu hanno detto “no” anche a questa opzione, ecco perchè poi i capitolini sono stati “costretti” a versare 17,5 milioni cash subito per accaparrarsi il giocatore.