La moviola di Belgio-Italia: giusto l’offside sul gol di Bonucci, ok il rigore belga (foto)

Questa sera gara di quarti di finale per l’Italia di Roberto Mancini che affronta il Belgio di Roberto Martinez.  Ottima la prova della squadra azzurra che batte i belgi per 2 reti a 1. La UEFA ha inviato la seguente squadra arbitrale per questa gara: arbitro lo sloveno Slavko Vincic, 42 anni. Con lui i connazionali Tomaz Klancnik e Andraz Kovacic. L’argentino Rapallini invece il quarto uomo. Al VAR il tedesco Bastian Dankert.

La moviola di Belgio-Italia   PRIMO TEMPO 

13° minuto: annullato gol dell’Italia per fuorigioco.  Punizione dalla destra per l’Italia con Jorginho (ITA). Pallone che spiove in area belga dove dopo un doppio tocco tra Chiellini (ITA) e Di Lorenzo (ITA) raggiunge Bonucci che insacca con la pancia. L’arbitro Vincic all’inizio sembra convalidare, salvo poi essere richiamato dal VAR tedesco che giustamente annulla per molteplici situazioni di offside (Chiellini, Di Lorenzo e Bonucci).  Valutazione corretta. 

20° minuto: ammonizione per Verratti (ITA).   Azione di contropiede del Belgio con Tielemans che viene trattenuto da Verratti (ITA). L’arbitro fischia la punizione ai belgi e ammonisce il centrocampista azzurro.  Valutazione corretta. 

21° minuto: ammonizione per Tielemans (BEL).   Stavolta l’azione è degli azzurri che a centrocampo vengono assaliti da un’entrata da tergo di Tielemans, proprio su Verratti (ITA). Anche qui l’arbitro giudica bene con punizione all’Italia e ammonizione al giocatore belga.  Valutazione corretta. 

45° minuto: rigore per il Belgio per contatto Di Lorenzo (ITA)-Doku (BEL). Sugli sviluppi di un attacco belga sul lato destro dell’area italiana, Giovanni Di Lorenzo (ITA) viene a contatto con il giovane Doku (BEL). Il laterale italiano allarga il braccio e dà una spinta al giocatore belga facendolo cadere. Per l’arbitro Vincic è rigore nettissimo. E con lui anche il VAR conferma.   Valutazione corretta. 

Moviola Belgio-Italia: rigorino su Doku, perché il VAR non l'ha tolto

La moviola di Belgio-Italia   SECONDO TEMPO

57° minuto: manca un possibile rigore all’Italia per contatto De Bruyne (BEL) – Jorginho (ITA).   Pallone in gioco in area belga con Jorginho (ITA) che va a contrasto con De Bruyne (BEL) e cade a terra. L’arbitro vede l’azione e fa proseguire. Il contatto c’è e andrebbe rivisto. Anche il VAR non entra nel merito. Perché in questo caso non si è andati a rivedere l’azione?  Valutazione molto dubbia. 

89° minuto: manca un’ammonizione per Witsel (BEL) per una manata su Belotti (ITA).  Pressing solitario di Belotti (ITA) che a centrocampo nell’intento di recuperare un pallone subisce una manata sul volto da parte di Witsel (BEL). L’arbitro dove fermare il gioco e ammonire il belga.  Valutazione errata. 

90° ammonizione per Berardi (ITA).   Sugli sviluppi di un calcio di punizione diretto per il Belgio, Domenico Berardi (ITA) non rispetta la distanza dovuta dal pallone sulla battuta di De Bruyne (BEL) e viene giustamente ammonito da Vincic.  Valutazione corretta. 

Voto all’arbitro Vincic: 6,5   Tutto sommato una prestazione più che positiva dello sloveno.