Belotti-Roma, c’è il gradimento del giocatore: Pinto alza l’offerta al Torino

Belotti e la Roma dopo oggi sono ancora più vicini: secondo quanto riporta TUTTOmercatoWEB.com infatti, l’attaccante, attraverso il suo procuratore Alessandro Lucci (lo stesso di Edin Dzeko) ha fatto sapere di gradire molto la destinazione e di essere allenato da Mourinho. Lo scoglio ora resta “solo” convincere Cairo: per questo Tiago Pinto ha deciso di rilanciare l’iniziale offerta giallorossa di 15 milioni arrivando ad offrirne 20, a fronte di una richiesta di 30 milioni del club granata. La forbice tra domanda e offerta si sta assottigliando, per questo la vlontà del giocatore potrebbe giocare un ruolo chiave in questa trattativa.

Embed from Getty Images

Non c’è solo la Roma su Andrea Belotti: come scrive Tuttosport infatti, nelle ultime ore il Napoli ha bussato all porta del Toro mettendo sul piatto 10 milioni di euro ed il cartellino di Petagna. Vagnati, direttore sportivo granata, ha portato la proposta napoletana a Cairo, il quale preferirebbe soldi in contanti senza contropartite tecniche e, inoltre, vorrebbe provare in extremis a trovare un accordo col giocatore, al quale scadrà il contratto a giugno 2022. Tentativo complicato, dato che l’attaccante ha fatto più volte sapere di voler provare altre esperienze: la Roma resta in netto vantaggio, avendo già ottenuto il gradimento della punta.

Embed from Getty Images

Per questo il Torino non vuole farsi trovare impreparato ed ha iniziato il casting per sostituire “il gallo“: in cima alla lista c’è Giovanni Simeone del Cagliari, già allenato da Juric ai tempi del Genoa. Prende quota la suggestione Piatek, ma il polacco costa caro: alto è anche il prezzo di Kouame della Fiorentina, ecco perchè questi due nomi restano sullo sfondo. Il neo tecnico del Toro ha poi un forte interesse per Lasagna: insomma i nomi non mancano e le pedine stanno per andare tutte al loro posto.